Chi siamo

Visionplus

Agenzia di organizzazione eventi

Monza Wine Experience

Monza si tingerà dei colori della vendemmia

Per alcuni di noi sarà una scoperta, ma fino al XIX secolo in Brianza si faceva del buon vino, cosi squisito da attrarre – come narrano le cronache dell’epoca – l’interesse di Napoleone.

I mesi di Vendemmia erano in assoluto i più importanti per ogni vignaiolo, non solo perché si raccoglievano i frutti di un periodo di duro lavoro, ma anche per il suo intrinseco valore storico che veniva tramandato di generazione in generazione.

Un momento che assomigliava a un rituale, fatto da tradizioni contadine con una forte connotazione sociale di condivisione. Un periodo in cui donne e uomini si riunivano per lavorare insieme nelle vigne con il medesimo obiettivo:  festeggiare la vinificazione del vino nuovo con l’apertura delle proprie botti e assaggiare il vino novello.

Monza Wine Experience nasce proprio da quest’idea: far rivivere ai cittadini brianzoli quel clima di grande tradizione che abbiamo ereditato, trasformandolo in un evento esclusivo e raffinato.

Coinvolgendo alcuni tra i più noti maestri della produzione vinicola, l’obiettivo della Monza Wine Experience e di Visionplus, azienda che guido da oltre quindici anni e che si occupa di eventi e comunicazione, è offrire esperienze capaci di regalare a Monza un’atmosfera calda e avvolgente, che accompagnerà i visitatori a vivere un viaggio nell’autenticità del gusto.

Samantha Ceccardi – Managing Director Visionplus

Chi siamo

Fisar

Federazione Italiana Sommelier Albergatori e Ristoratori

Ho iniziato ad appassionarmi al mondo nel vino grazie alla mia professione, approfondendo con particolare attenzione le tematiche relative all’abbinamento cibo-vino al fine di far vivere ai miei clienti un’esperienza gustativa di alto livello.

FISAR Monza e Brianza è la delegazione che opera sul territorio dal 2011 per promuovere la cultura enogastronomica di cui sono Presidente. Organizziamo corsi di formazione professionale per Sommelier, eventi di approfondimento e divulgazione.

Partecipiamo ai più importanti eventi del settore nel panorama Italiano, internazionale e sul territorio. Tutto questo nasce dalla passione, che accomuna tutti i nostri associati. Collaborare nella realizzazione della Monza Wine Experience è, per noi, motivo di grande orgoglio professionale e valorizzazione del lavoro di tutto il gruppo operativo che sostiene il mio mandato. Siamo infatti fermamente convinti che, oggi più che mai, occorra individuare strategie comunicative sempre più coinvolgenti e appassionanti. In questo senso ritengo che creare occasioni nuove di degustazione sia una strada avvincente e vincente. La sfida che noi operatori del settore dobbiamo essere in grado di raccogliere è quella di uscire il più possibile dai luoghi in cui facciamo formazione per arrivare ad essere a contatto diretto con i consumatori, diventare Sommelier oggi non è più un traguardo riservato agli operatori del settore ma aperto a tutti. Con i nostri corsi per Sommelier trasmettiamo la cultura del saper bere bene, cercando di trasmettere i valori di alta professionalità che caratterizzano tutti i nostri relatori. Essere Sommelier vuol dire avere conoscenza delle tecniche di servizio, degustazione e abbinamento cibo vino, conoscenze utilissime nella vita di tutti i giorni e negli scambi culturali.

Vi aspetto a MWE e ai corsi FISAR Monza e Brianza, prosit.

Chi siamo

Aldo Fiordelli

Giornalista

Da giornalista non amo parlare di me, si ha una propensione alla vanità e alla credibilità inversamente proporzionali. Tanto vale scrivere che ho sette sensi: oltre i canonici cinque anche senso dell’ironia e della notizia. Ero il bambino tormentato di una di quelle famiglie fiorentine dove i figli che studiano diventavano avvocati o medici e quelli svogliati giornalisti. Una casa nella quale si beveva poco e male (da qui i tormenti), ma dove arrivavano amici produttori di vino. Uno di questi una volta mi fece assaggiare il suo. Se il vino è questo – pensai – devo cercare di capirci qualcosa. La ricerca va ancora avanti e diventa sempre più piacevole. Dopo dieci anni di gavetta (durante i quali una volta fui ricompensato anche con una cassetta di ortaggi) ho imparato ad amare il valore della cronaca, prima ancora della critica. Insieme a tutto ciò che è interpretazione della natura come forma di civiltà. L’agricoltura e la cucina, la vite e il vino, il mare e la vela. Così cerco di raccontarli dalle pagine del Corriere della Sera, sulla Guida de L’Espresso e su Civiltà del bere (la più antica rivista del vino in Italia). Da qualche anno anche la testata inglese Decanter, tra le più influenti nel mondo del vino, ospita articoli e note di degustazione a mia firma. Ho scritto cinque libri, ho un figlio e mezzo e vivo a Monza per amore (di Firenze).

Dopo aver condiviso con l’organizzazione della Monza Wine Experience i contenuti da proporre durante l’evento, mi occuperò di guidare le principali Masterclass, cercando di far scoprire i territori del vino in degustazione agli appassionati che si iscriveranno.